Ali di Vita Associazione Onlus dedita alla sensibilizzazione ed aiuto sui Disturbi del Comportamento Alimentare

REPORT: PRESENTAZIONE DEL LIBRO SUL BULLISMO “L’ARMATURA DI OTTO” PADOVA

Un libro che narra una storia di bullismo tra l’indifferenza generale ma…

 




Sabato 2 Dicembre ha avuto luogo un incontro dedicato alla presentazione del libro di Elisabetta Gemmo “L’armatura di Otto” presso Sala Paladini in Palazzo Moroni a Padova. 


Trattasi di un racconto breve inerente al tema del bullismo. 



Un ringraziamento speciale va ai diversi relatori che sono intervenuti e che hanno sostenuto la necessità di diffondere la cultura contro la violenza verbale e comportamentale. 




La dott.ssa Franca De Lazzari, Vice Consigliera del Comune di Padova ribadisce il bisogno di agire e di trovare strategie efficaci per arginare gli episodi di violenza. 


Loredana Borgato, Presidente di Ali di Vita, nel presentare l’Associazione ha parlato dell’importanza della prevenzione, del riconoscimento precoce, dell’ascolto e dei progetti di formazione rivolti ai giovani, con interventi mirati nei complessi scolastici e con la condivisione di un manuale comprensivo delle informazioni e indicazioni sui disturbi del comportamento alimentare e sulle figure abilitate al sostegno. 


E’ altrettanto importante affrontare il tema del Bullismo nelle scuole fin dall’infanzia, insegnando ai bambini il valore di se stessi e dei compagni, il rispetto ed educandoli a comportamenti positivi e di solidarietà, non di prevaricazione. 

Il dr Luca Lideo del CSV di Padova e Rovigo ha evidenziato come ci sia la precisa impellenza nel lavorare affinché i giovani si avvicinino al mondo del volontariato attivo e sensibile. 


La finalità ultima dell’Associazionismo e in particolare del CSV deve essere il bene della comunità, trasmettere istanze di gratuità e solidarietà, promuovere e il valore del dono e non di essere meramente confinato in un ruolo asettico, relegato ad ente con compiti puramente tecnici. 


Occorre non disgiungere l’attività di volontario dall’essere cittadino. E’ fondamentale la connessione e la relazione con la società civile. 

Il Prof. Filiberto Tartaglia, sociologo, semiologo, e scrittore ha delineato per tratti brevi quella che è la sintesi narrativa del libro oggetto dell’incontro che fa da sfondo a quella che è la progettualità intrinseca e la mission del progetto nelle scuole, ossia della lotta alla violenza, quale espressione massima di aggressività e spiega quanto quest’ultima sia una componente antropologica e sociologica dell’animo umano, frutto di vizi, tendenze collettive, a volte patologiche e riassuma comportamenti prepotenti, intenzionali, reiterati e spesso condivise come logica di dinamiche di gruppo. 

La gentilezza è intelligenza che sorride e apre all’accoglienza e alla solidarietà autentica. 

Occorre riflettere su tali questioni perché in un futuro sempre meno trasparente non ci si può più trovare impreparati. La soluzione è la fiducia e l’affidarsi uno agli altri, con la necessità che la scuola torni ad avere il suo vero e naturale ruolo educativo, e con un monito: reimparare ad ascoltare e dar vero senso alle parole e alle emozioni. 


Il dr. Carmelo Lo Bello, Presidente della Consulta del Volontariato e dell’Associazione Medici in Strada Città di Padova ha sottolineato come il libro oggetto dell’incontro riesca a coinvolgere con la sua forza narrativa il lettore fin dalle prime pagine e offra spunti e riflessioni in modo chiaro e semplice sulle possibili soluzioni al tema del bullismo. 



Riportiamo il suo intervento: …


”Nella prima pagina ho trovato il personaggio di questo libro molto vicino alla mia persona durante la mia infanzia – il momento dell’appello a scuola era per lui sempre un dramma. Inizierei con un GRAZIE per Elisabetta che con abilità ha INVENTATO un racconto, coinvolgendo i lettori in un interessante viaggio e con la sua forza narrativa, cattura l'attenzione del lettore fin dalle prime pagine, creando un'atmosfera coinvolgente che rende difficile posare il libro. Una delle caratteristiche che desidero sottolineare è la straordinaria chiarezza di esposizione, adatto a tutti. 

L’autrice ha dimostrato, ancora una volta la capacità di raccontare cose complicate, in maniera semplice, in ogni capitole troverete idee profonde e riflessioni ben articolate La nostra scrittrice ha trovato anche qui-- come ha fatto nel suo libro ANCHE CHALLYE HA LE ALI una soluzione per affrontare il tema, in questo caso il BULLISMO, che affligge la vita di tanti nostri giovani, anche in maniera pesante. L’argomento è stato presentato con una abilità che ha reso ogni capitolo un piacere da leggere perché il tema è attuale, lo stiamo vivendo. Basta leggere i giornali, vedere la tv. 

 I personaggi: di questo lavoro OTTO e Mary stellaci raccontano che è possibile, utilizzando la fantasia trovare soluzioni per sradicare in maniera particolare e intelligente questo brutto fenomeno che si era venuto a creare nella loro classe. 

IL BULLISMO È qual è l’insegnamento per i nostri ragazzi Raccomandare se si trovano in queste condizioni DEVONO PARLARE, Parlare con gli adulti con i professori-con gli amici magari è più facile, loro possono aiutare IL NON PARLARE è fortemente negativo, (il personaggio OTTO non lo raccontava a nessuno quello che subiva) del bullismo in classe non se ne erano accorti nemmeno i professori. Infatti, nel momento in cui un professore è stato informato, la prima espressione è stata “ma state scherzando ragazzi--non ci posso credere-- sono senza parole” l’erba cattiva che nasce vicino alle giovani piantine lo troverete nel libro) dice il nonno di OTTO Qui entrano in scena gli insegnamenti dei nonni, a cui i ragazzi possono far riferimento, possono raccontare quello che gli succede. 

La combinazione di una interessante scrittura la chiarezza di esposizione e una narrativa coinvolgente- rende questo libro meritevole di entrare nella vostra biblioteca personale. 

 Anche questo è un libro da leggere in famiglia e a scuola Infine, vorrei sinceramente raccomandare questo libro a chiunque sia alla ricerca di una soluzione per risolvere o a mitigare il doloroso argomento” Bullismo”. Può servire come traccia. 

 Grazie, Elisabetta, per averci regalato un’opera così interessante ed attuale. Il tuo talento e la tua dedizione, su questi argomenti, emergono chiaramente in ogni pagina”… 



La dott.ssa Michela Pepe, psicologa e psicoterapeuta, nonché esperta dei disagi giovanili, è attiva da 19 anni nei progetti e negli interventi di sensibilizzazione sui disturbi del comportamento alimentare all’interno delle scuole, e ha evidenziato come sia a volte difficile chiedere ai giovani realmente ciò di cui hanno bisogno.. Spesso hanno difficoltà di integrazione e non condividono emozioni e le proprie fragilità o inquietudini. 



I ragazzi percepiscono l’impotenza dell’adulto con la sensazione che non si possa fare niente, questo è il motivo per il quale si sentono soli in una condizione di non parità. E’ invece importante la presenza dell’adulto che deve dare il proprio aiuto, saper ascoltare, essere un adulto credibile e a volte anche saper aspettare. 


Presente anche la dott.ssa Silvana Bortolami coordinatrice della Rete Utenti per Caso, una Rete Associativa di oltre 100 associazioni , di cui fa parte anche Ali di Vita 

Il bullismo va combattuto con l’educazione di base e non con l’indifferenza. 
Il bullismo è l'ignoranza del credere di essere forti 
Il bullismo non deve essere un segreto. 
Parlare è la chiave del problema 



#assiemesipuo 


Il volontariato non ha limiti né confini






COMMENTI

Nome

Citazioni,89,Dicono di noi-Redazionali,7,Eventi,176,Foto,95,Libri,10,Raccontarsi,56,
ltr
item
Associazione Ali di Vita: REPORT: PRESENTAZIONE DEL LIBRO SUL BULLISMO “L’ARMATURA DI OTTO” PADOVA
REPORT: PRESENTAZIONE DEL LIBRO SUL BULLISMO “L’ARMATURA DI OTTO” PADOVA
Un libro che narra una storia di bullismo tra l’indifferenza generale ma…
https://blogger.googleusercontent.com/img/b/R29vZ2xl/AVvXsEgU9UdxWnWqE6MEjvX-YlQBxGSZXKG07KK3ItcsB1hcWZeQ3cmxSM8a3ok6MIzeZZ1s88kn-ZRUlbjXPSc8stnBXXdgkXtHRTc-Cwsk7ldGf-_TLyFQBspBUfq6slCUTqeTS_Uymy1oab7JHI_tCTJqddwxELS-QP6gKFtglRymuKUGcE9fvddn8TG0X3k/s320/1.png
https://blogger.googleusercontent.com/img/b/R29vZ2xl/AVvXsEgU9UdxWnWqE6MEjvX-YlQBxGSZXKG07KK3ItcsB1hcWZeQ3cmxSM8a3ok6MIzeZZ1s88kn-ZRUlbjXPSc8stnBXXdgkXtHRTc-Cwsk7ldGf-_TLyFQBspBUfq6slCUTqeTS_Uymy1oab7JHI_tCTJqddwxELS-QP6gKFtglRymuKUGcE9fvddn8TG0X3k/s72-c/1.png
Associazione Ali di Vita
https://www.alidivita.org/2024/01/report-presentazione-del-libro-sul-bullismo-l-armatura-di-otto-padova-.html
https://www.alidivita.org/
https://www.alidivita.org/
https://www.alidivita.org/2024/01/report-presentazione-del-libro-sul-bullismo-l-armatura-di-otto-padova-.html
true
8453532666341186079
UTF-8
Carica tutti i post Non ci sono articoli Vedi tutto Leggi tutto Rispondi Elimina la risposta Elimina Da Home Pagine Articoli Vedi tutto ARTICOLI RACCOMANDATI PER TE Etichetta Archivio Cerca Tutti gli articoli Non sono stati trovati articoli per la tua ricerca Ritorna alla Home Domenica Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre Gen Feb Mar Apr Maggio Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic Ora 1 minuto fa $$1$$ minutes ago 1 ora fa $$1$$ hours ago Ieri $$1$$ days ago $$1$$ weeks ago più di 5 settimane fa Followers Follow THIS CONTENT IS PREMIUM Please share to unlock Copy All Code Select All Code All codes were copied to your clipboard Can not copy the codes / texts, please press [CTRL]+[C] (or CMD+C with Mac) to copy