Ali di Vita Associazione Onlus dedita alla sensibilizzazione ed aiuto sui Disturbi del Comportamento Alimentare

REPORT: FIOCCHETTO LILLA 2024: I GENITORI DELL’EINAUDI DI BASSANO INCONTRANO IL PROGETTO CHALLYE

Parte da Bassano del Grappa il Progetto CHALLYE nelle scuole: Disturbi Alimentari – Bullismo – Uso improprio dei social

 





Sabato 16 marzo 2024 
Presso l’ Istituto Tecnico Economico e Tecnologico Statale "Luigi Einaudi" - Bassano del Grappa (VI) si è svolto l’incontro: 


I GENITORI INCONTRANO I FORMATORI DEL PROGETTO CALLYE 



Prima nota: siamo rimasti molto colpiti dalla tecnologia di questo Istituto che mette a disposizione dei propri allievi ampie sale all’avanguardia per la tecnologia presente, una rete importante di device a supporto delle attività scolastiche e di comunicazione. 



Questo primo incontro era nato dal Progetto Challye, promosso dal compianto Cav. Alessandro D’Angelo, segretario generale della SIAP che prestava servizio alla Questura di Padova nella divisione Anticrimine e prevenzione sulla violenza di genere , sui minori , anziani, con l’obiettivo di affrontare diverse tematiche che coinvolgono sempre di più i giovani, stando al loro fianco, ascoltandoli e aiutandoli ad un potenziamento delle competenze relazionali, disturbi Alimentari, bullismo, cyberbullismo, uso imprudente dei social. Un progetto che vede in questo primo incontro una sorta di “prova” per comprendere meglio l’eventuale proseguo dello stesso. 




Ad accoglierci nell’Istituto Tecnico Tecnologico Luigi Einaudi di Bassano del Grappa, la signora A. Girardi Presidente del Comitato Genitori, che ha coordinato questo incontro con i genitori e studenti, una importante presenza in questa mattina di informazione e sensibilizzazione. 



Dopo i saluti della Presidente A. Girardi è stata la volta dell’intervento del Prof. Filiberto Tartaglia Sociologo, Semiologo, Scrittore, che con la sua dialettica e cultura ha avvicinato con le parole i presenti per far capire l’importanza del Progetto rivolto ai giovani, alle loro paure, incertezze e disagi, per poter accompagnarli con il dialogo e la vicinanza nel difficile cammino adolescenziale. Il Prof. Tartaglia ha concluso il suo intervento con una frase che usava spesso nei suoi interventi il compianto Cav. D’Angelo: “imparare a camminare, non un passo avanti, né un passo indietro ai nostri giovani, di fianco a loro” per affrontare assieme le problematiche che emergono. 



Con questo finale il Prof. Tartaglia ha introdotto la scrittrice Elisabetta Gemmo, che ha saputo intrecciare una narrazione dei 2 racconti che ben si sposano con la mission di Ali di Vita. Il focus del progetto è la lettura collettiva ad alta voce guidata dai ragazzi più grandi, per coinvolgere cognitivamente e rinforzare l’identità di gruppo, in una pratica concreta. 



Elisabetta Gemmo con "Anche Challye ha le ali e ha incominciato a volare" e "L’armatura di Otto" ha spiegato che la scelta del racconto breve è un tentativo per arrivare agli adolescenti in modo veloce per lasciare posto alla libera interpretazione e fantasia, far capire loro che quando provano le sensazioni di paura c’è sempre una soluzione che si può trovare. 



Ha sottolineato l’ importanza di parlare ai ragazzi, di non lasciarli soli, anche se in questi momenti frenetici spesso i ragazzi sentono la mancanza di adulti di riferimento. Elisabetta ha concluso accennando all’uso imprudente dei social che può anche compromettere lo sviluppo emotivo e dell’equilibrio personale. 



Loredana Borgato, nel suo ruolo di Presidente, ha presentato in primis la mission di Ali di Vita con alcune slide, soffermandosi maggiormente sull’attività di prevenzione nelle Scuole, nato dalla convinzione che i giovani siano in grado di utilizzare autonomamente le informazioni che ricevono, per questo è fondamentale fornire loro messaggi corretti, comprensibili e scientificamente riconosciuti. Dove La parola prevenzione è sempre presente nell’operato dell’Associazione come pure la formazione nei confronti delle figure adulte che maggiormente sono a contatto con i giovani, educatori, insegnanti, allenatori. 
 La Presidente a questo punto ha posto un momento di riflessione agli astanti, per poter capire quando un bambino/ragazzino è vittima di bullismo e come poter affrontare questo argomento con lui/lei ma come poter anche intervenire nei confronti della scuola, cercando un dialogo con le educatrici e i genitori , e ancora più importante come poter prevenire gli atti di bullismo fin dall’infanzia, insegnando ai bambini il valore di se stessi e dei propri compagni, il rispetto ed educandoli a comportamenti positivi e di solidarietà, non di prevaricazione. 

In conclusione la Presidente ha tenuto un momento ricco di pathos parlando del Fiocchetto Lilla , il suo significato in questa giornata dedicata costituzionalmente ai Disturbi Alimentari. 



È seguito l’intervento della Dott.ssa Michela Pepe Psicologa Clinica -Psicoterapeuta - Specializzata negli adolescenti - Perfezionata nei Disturbi Alimentari, la quale, in base alla propria esperienza ventennale alle linee guida ministeriali, ha invitato i genitori a non solo ascoltare i ragazzi ma anche osservarli, soprattutto quando ci sono silenzi. Osservare gli atteggiamenti non usuali dei figli e cercare di capire se stanno esprimendo qualcosa che a loro manca e magari non riescono ad esprimerlo a parole. Gli adolescenti e i giovani hanno un proprio linguaggio di comunicazione, tanto più ora con i social, dove il linguaggio è più visivo . Il ruolo del genitore, certamente non facile, è quello di riuscire a capire questo nuovo modo di comunicare, e se prestiamo attenzione noi possiamo imparare sempre qualcosa e costruire qualcosa assieme a loro. 



Ha continuato affermando che i libri di Elisabetta Gemmo sono scritti in modo di arrivare ai giovani. I ragazzi sono costantemente bombardati da notizie dei media e dei social e vengono irretiti , è come un canto soave che si contrappone a tutto ciò che noi gli diamo come regole nella loro costante ricerca di libertà abbracciando queste quotidianità. 



In conclusione la Dott.ssa Pepe ha raccomandato ai genitori di stare al passo con i propri figli sull’ aspetto emotivo, parlando, ascoltando, e restandogli vicino. 




Alla fine la Presidente di Ali di Vita ha fatto ascoltare un brano musicale : “AliMentali” di Marco Sentieri, un brano che viene usato spesso dall’Associazione nei suoi interventi proprio per portare un attimo di stacco dalle parole dei relatori e arrivare ai giovani attraverso la musica. Un brano coinvolgente ed emotivamente forte per le note musicali e per il testo. Molto apprezzato il passaggio dal racconto alla canzone. 



Dopo il brano musicale si è lasciato ampio spazio agli interventi da parte dei genitori. 
Diversi interventi da parte di loro, alcuni riguardanti i racconti di Elisabetta Gemmo, altri rivolti alle proprie esperienze. 
Diverse mamme hanno parlato della difficoltà che provano anche loro nella comunicazione con i figli, a volte non tutti e due i genitori sono disponibili all’ascolto e al dialogo ed è che allora diventa ancora più difficile intervenire; e così via via con riflessioni personali ma mai banali. 

In chiusura un momento conviviale con i presenti. 



Ringraziamo il Comitato Genitori dell’Einaudi di Bassano del Grappa per l’accoglienza e la condivisione attenta e partecipata dell’intera mattinata. 


 #assiemesipuo 



 “Il Volontariato non ha limiti né confini!”





COMMENTI

Nome

Citazioni,89,Dicono di noi-Redazionali,7,Eventi,188,Foto,99,Libri,11,Raccontarsi,56,
ltr
item
Associazione Ali di Vita: REPORT: FIOCCHETTO LILLA 2024: I GENITORI DELL’EINAUDI DI BASSANO INCONTRANO IL PROGETTO CHALLYE
REPORT: FIOCCHETTO LILLA 2024: I GENITORI DELL’EINAUDI DI BASSANO INCONTRANO IL PROGETTO CHALLYE
Parte da Bassano del Grappa il Progetto CHALLYE nelle scuole: Disturbi Alimentari – Bullismo – Uso improprio dei social
https://blogger.googleusercontent.com/img/b/R29vZ2xl/AVvXsEhk9F8Vwo3XAayHwrhB5GWq0pyN6xVaJyWPhEogbls09MI-3_GQGsOAnc1RRjrzmNvsqkFwsgUBjcYFOQfX0b3szCOeWdoMCe56iVZOtLEI52-E2zq3FxQUsG1tgQ3_sMJr6yQqyHBQb4kT1DtRgz1WHGZpAxugLworhyphenhyphenFwAk90PNk8hgyZsYhZb8e6VEs/s320/1.png
https://blogger.googleusercontent.com/img/b/R29vZ2xl/AVvXsEhk9F8Vwo3XAayHwrhB5GWq0pyN6xVaJyWPhEogbls09MI-3_GQGsOAnc1RRjrzmNvsqkFwsgUBjcYFOQfX0b3szCOeWdoMCe56iVZOtLEI52-E2zq3FxQUsG1tgQ3_sMJr6yQqyHBQb4kT1DtRgz1WHGZpAxugLworhyphenhyphenFwAk90PNk8hgyZsYhZb8e6VEs/s72-c/1.png
Associazione Ali di Vita
https://www.alidivita.org/2024/04/-report-fiocchetto-lilla-2024-i-genitori-dell-einaudi-di-bassano-incontrano-il-progetto-chally-.html
https://www.alidivita.org/
https://www.alidivita.org/
https://www.alidivita.org/2024/04/-report-fiocchetto-lilla-2024-i-genitori-dell-einaudi-di-bassano-incontrano-il-progetto-chally-.html
true
8453532666341186079
UTF-8
Carica tutti i post Non ci sono articoli Vedi tutto Leggi tutto Rispondi Elimina la risposta Elimina Da Home Pagine Articoli Vedi tutto ARTICOLI RACCOMANDATI PER TE Etichetta Archivio Cerca Tutti gli articoli Non sono stati trovati articoli per la tua ricerca Ritorna alla Home Domenica Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre Gen Feb Mar Apr Maggio Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic Ora 1 minuto fa $$1$$ minutes ago 1 ora fa $$1$$ hours ago Ieri $$1$$ days ago $$1$$ weeks ago più di 5 settimane fa Followers Follow THIS CONTENT IS PREMIUM Please share to unlock Copy All Code Select All Code All codes were copied to your clipboard Can not copy the codes / texts, please press [CTRL]+[C] (or CMD+C with Mac) to copy