Ali di Vita Associazione Onlus dedita alla sensibilizzazione ed aiuto sui Disturbi del Comportamento Alimentare

REPORT: LA BELLEZZA DELLA COMUNICAZIONE Per un uso consapevole dei social

Un webinar per parlare delle opportunità ma anche dei rischi del web e dei social a livello tecnico sociologico e psicologico

 


REPORT: LA BELLEZZA DELLA COMUNICAZIONE 
Per un uso consapevole dei social 


Si è svolto il 30 marzo 2022 il webinar “La Bellezza della Comunicazione. Per un uso consapevole dei social” organizzato da Ali di Vita in co-progettazione con “Rete Utenti per Caso”. 

In perfetto orario si è partiti con la discussione partendo da: Anna Gasparotto , Presidente dell’ Associazione Alir e portavoce della “Rete Utenti per Caso”. 

Dopo aver presentato brevemente la propria Associazione ha sottolineato l’importanza di appartenere a questa Rete per far conoscere la propria attività ma anche per allargare la conoscenza con altre Associazioni che operano in diverse tematiche, con le quali si può comunque ampliare possibili interazioni e collaborazioni. . 




La parola è passata quindi a Loredana Borgato Presidente Ali di Vita, la quale dopo una brevissima presentazione dell’Associazione, si è soffermata maggiormente sulle tematiche e l’indirizzo di questo primo incontro avente l’obiettivo di portare una maggiore conoscenza sull’utilizzo dei social network da parte di tutti focalizzando l’attenzione sugli aspetti positivi intesi pertanto come opportunità ma anche su alcuni pericoli o effetti collaterali di internet: dipendenza dallo smartphone che riguarda giovani e adulti indistintamente, la violazione della privacy, l’utilizzo per manipolare, cyberbullismo ed altro. 




Si è parlato dei siti Pro-ana e Pro-mia, siti che promuovono come stili di vita proprio le patologie di Anoressia e Bulimia. Siti sempre più presenti, nonostante ne vengano chiusi in continuazione, e quanto mai seguiti dai nostri giovani e non solo. Purtroppo esistono anche chat e blog privati all’interno dei quali si comunica tramite messaggi, difficilmente raggiungibili per un controllo. 
La Presidente ha proseguito citando le mode, o le challenge (sfide) arrivate da altri paesi e che mirano ad incentivare alla magrezza assoluta con anche veri e propri decaloghi a cui sottoporsi rigorosamente lasciando poi la parola a Simone Longato, Digitale Marketer. 




Simone Longato ha cominciato con una breve ma ampia panoramica di dati riferiti ai social più noti portando anche dei paragoni rispetto agli anni scorsi e mettendo in evidenza l’uso esponenziale di questi mezzi di comunicazione. Ha quindi spiegato che l a maggior parte delle persone che segue i social sia tramite smartphone o tablet e che la media d’età degli usufruitori si attesta sui 35/40 anni, mettendo in evidenza che sono i giovani e giovanissimi a dedicare più tempo giornaliero all’uso dei social. 




Non a caso Simone Longato , considerato il troppo tempo in cui i nostri giovani passano in rete ha introdotto, attraverso le diapositive, i temi del Cyberbullismo – Furto d’Identità – Diffusione Illecita di Immagini – Pedopornografia – Incitamento all’Odio e, non per ultima, la Dipendenza da Internet. Temi molto importanti e delicati, pertanto Simone Longato ha messo al corrente gli ascoltatori di una APP che si trova su facebbok e serve per “denunciare” le situazioni citate prima. Questa APP denominata “Fermiamo il bullismo” è stata creata appositamente per ragazzi, genitori ed insegnanti, in tre sezioni separate, proprio per dare un supporto attivo agli utenti. A supporto è arrivato anche il Garante della Privacy con un volumetto, consultabile via web, dal titolo “ La scuola a Prova di Privacy” , alla pagina 19 si mette in guardia ai vari casi di intemperanza suggerendo di informare una persona adulta (genitore, insegnante, allenatore) su ciò che si sta subendo. Sarà così l’adulto che ha maggiori strumenti per denunciare l’accaduto alle autorità. La Polizia di Stato ha una sua APP denominata “YOUPOL” che serve per denunciare anche in forma anonima atti di bullismo e cyberbullismo e altre forme di violenza. 




Simone Longato ha raccomandato di seguire i minori, soprattutto i giovanissimi, di non lasciarli troppo da soli in balia dei social e del web, raccomandando anche che sono i genitori a dare l’esempio ai propri figli, pertanto sarebbe opportuno moderare l’uso degli smartphone in famiglia. 



La parola ora passa al Prof. Filiberto Tartaglia, sociologo, semiologo, scrittore, il quale si è congratulato con il Digital Marker per i dati forniti, dati importanti anche per un libro che il Professore sta scrivendo su questa tematica. 



Filiberto Tartaglia ha pensato di spiegare anzitutto il titolo di questo incontro partendo dalla prima parola :“Bellezza" e citando una poesia di Soravardi dedicata alla Bellezza Amore Nostalgia per mettere in evidenza come l’estetica fosse vista dagli antichi. Mentre i moderni partono da considerazioni filosofiche sul bello della natura e il bello artistico, citando filosofi illustri, poeti. Passa poi alla seconda parola del titolo “Comunicazione” proponendo alcune basi fondamentali della comunicazione e marketing, come mettersi nei panni dell’altro per il senso della reciprocità: il faccia a faccia, avere fede, fiducia, consapevolezza. Nell’era contemporanea tutto passa per il web dove si tende a cercare quello che più combacia con le nostre opinioni, trascurando la ricerca della verità. 



Le fakenews sono bugie , nella storia della comunicazione ci sono sempre state per gli fruitori di allora, ma ora con il web e i social sono di massa. In eugual misura i giovani nel web, nei social, si isolano come HiKkomori Giapponesi (che vuol dire stare in disparte) nella realtà virtuale. Il prof. Tartaglia ha concluso il suo intervento mettendo in evidenza come il web sia uno strumento importante e fondamentale per tutti, ma bisogna saper scegliere, soppesare, sapendone valutare bene l’utilizzo . Con quest’ultima affermazione ha passato la parola alla Dott.ssa Michela Pepe psicologa Clinica, psicoterapeuta, perfezionata nei Disturbi Alimentari e nelle tematiche giovanili. 



La Dott.ssa Pepe è partita da uno studio fatto dal MIUR, prima della pandemia, che riporta come i ragazzi avevano una attenzione media di 8 minuti, media notevolmente cambiata durante la pandemia passando a 8 secondi, dati che lasciano molto a pensare visto il calo di attenzione dei ragazzi con tutti gli impegni scolastici e personali. Riferendosi ai due interventi che l’hanno preceduta e affermando anche lei come questa opportunità che il web offre porta anche alcuni aspetti negativi, quale la mancanza del senso critico delle notizie che ci arrivano e che arrivano ovviamente anche ai ragazzi che ne vengono avvolti senza rimanerne coinvolti e rischiando di proiettarli alla mercè di tutto. Il senso critico si forma proprio nell’età adolescenziale ed è importante per la crescita e per quando si diventa adulti. 



Quello che noi adulti possiamo fare, ha proseguito la Dott.ssa Pepe è tenere aperto il dialogo con i nostri figli e di ritrovarsi con loro come figura di rifermento familiare. Ha continuato, riferendosi alle APP di controllo per minori riferiti da Simone Longato, che con i ragazzi e i bambini più del controllo è fondamentale trovare, in qualsiasi modo, quel rapporto di fiducia importante anche per le figure genitoriali in quanto non viste come persone che controllano vietando, ma viste come figure con le quali si può parlare riponendone fiducia, altrimenti non c’è modo di proteggerli. 




Si è dato quindi la voce ai presenti che hanno interloquito con tutti i relatori approfondendo ulteriormente le tematiche toccate. 


"Assieme si può"


"Il Volontariato non ha limiti né confini"



COMMENTI

Nome

Citazioni,89,Dicono di noi-Redazionali,7,Eventi,134,Foto,77,Libri,10,Raccontarsi,56,
ltr
item
Associazione Ali di Vita: REPORT: LA BELLEZZA DELLA COMUNICAZIONE Per un uso consapevole dei social
REPORT: LA BELLEZZA DELLA COMUNICAZIONE Per un uso consapevole dei social
Un webinar per parlare delle opportunità ma anche dei rischi del web e dei social a livello tecnico sociologico e psicologico
https://blogger.googleusercontent.com/img/b/R29vZ2xl/AVvXsEht0HrVejsBeQrnd3tXQv5ZafTRPPBUqXKwUl3lgmdUolAhmGyUbrVsvcEjhMNr5e5VYEcMurIbxXBnuEmp58jtrHXB9Bveh4t2XP3jtQcuieooL9NQrwrpKyJL84IPclSYyn1iS9rc9gvP-CdM1Ee25C0DHPD8jhLmPg-AsgtPA-3zmYdpCT0qGtRA/s320/1.jpg
https://blogger.googleusercontent.com/img/b/R29vZ2xl/AVvXsEht0HrVejsBeQrnd3tXQv5ZafTRPPBUqXKwUl3lgmdUolAhmGyUbrVsvcEjhMNr5e5VYEcMurIbxXBnuEmp58jtrHXB9Bveh4t2XP3jtQcuieooL9NQrwrpKyJL84IPclSYyn1iS9rc9gvP-CdM1Ee25C0DHPD8jhLmPg-AsgtPA-3zmYdpCT0qGtRA/s72-c/1.jpg
Associazione Ali di Vita
https://www.alidivita.org/2022/04/report-la-bellezza-della-comunicazione-per-un-uso-consapevole-dei-social.html
https://www.alidivita.org/
https://www.alidivita.org/
https://www.alidivita.org/2022/04/report-la-bellezza-della-comunicazione-per-un-uso-consapevole-dei-social.html
true
8453532666341186079
UTF-8
Carica tutti i post Non ci sono articoli Vedi tutto Leggi tutto Rispondi Elimina la risposta Elimina Da Home Pagine Articoli Vedi tutto ARTICOLI RACCOMANDATI PER TE Etichetta Archivio Cerca Tutti gli articoli Non sono stati trovati articoli per la tua ricerca Ritorna alla Home Domenica Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre Gen Feb Mar Apr Maggio Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic Ora 1 minuto fa $$1$$ minutes ago 1 ora fa $$1$$ hours ago Ieri $$1$$ days ago $$1$$ weeks ago più di 5 settimane fa Followers Follow THIS CONTENT IS PREMIUM Please share to unlock Copy All Code Select All Code All codes were copied to your clipboard Can not copy the codes / texts, please press [CTRL]+[C] (or CMD+C with Mac) to copy