Ali di Vita Associazione Onlus dedita alla sensibilizzazione ed aiuto sui Disturbi del Comportamento Alimentare

Report: “Oltre il filo della violenza” 28 novembre 2021 “Mica Male onlus

Una conferenza che tratta i diversi aspetti legati al filone della violenza.

 


Domenica 28 Novembre si è tenuta la Conferenza “Oltre il filo della violenza”




promossa dall’associazione Mica Male Onlus, 




in collaborazione con Ali di Vita e la partecipazione eccezionale di specialisti che hanno trattato i diversi aspetti legati al filone della violenza ( bullismo, violenza di genere, stalking, disturbi dell’alimentazione, autolesionismo per citarne alcuni). Ospite eccezionale Anna Latino, testimonial contro l’anoressia e bulimia. 




Si ringraziamo per l’ospitalità il parco Bapi di Mestrino che ha ospitato l’evento ed i relatori:

Dott.ssa Filieri Giuseppina, presidente della Fondazione Libra e responsabile del progetto “Frena il Bullo” 

Dr. Alessandro D’Angelo Cavaliere della Repubblica, che collabora con le istituzioni e con le forze dell’ordine 

Federica Ferrari, presidente di Agenda Olistica 

Loredana Borgato, presidente di Ali di Vita ODV per la lotta contro i disturbi alimentari. 




I relatori hanno dato la loro testimonianza con l’obiettivo comune di cercare supporto e soluzioni e creare una rete di aiuto per uscire dal baratro del silenzio e della vergogna in cui si ritrova la persona vittima di violenza. La violenza contro le donne è una delle più gravi violazioni dei diritti umani. È un fenomeno strutturale complesso e multifattoriale al cui interno sono ravvisabili aspetti sociali, culturali, politici e relazionali che sono tra loro interdipendenti. Fuoriuscire da una situazione di violenza è possibile. 




Federica Ferrari ha parlato della loro Associazione di promozione sociale attiva sul territorio veneto e sul piano nazionale, che si occupa di proporre eventi mirati al benessere della persona, attraverso discipline olistiche quali Yoga, Shiatsu, che hanno lo scopo di aiutare la persona a ripristinare un sano equilibrio psicofisico orientando la ricerca della salute all’individuo nel suo insieme. 



Di notevole impatto emotivo è stata la testimonianza coraggiosa ed autentica di Anna Latino, che ha raccontato in prima persona la sua personale esperienza di abusi vissuti e che sono stati origine dell’anoressia, quella terribile bestia in cui è precipitata ma dalla quale è risalita non senza difficoltà, riscoprendo una sensazione semplice ma dimenticata, quello della libertà. Perché all’origine dei disturbi alimentari ci sono spesso traumi oggettivi. 




Si tratta quindi di una serie di fattori diversi che manifestano una rinuncia alla vita. Questa è la sua storia ma come tiene a precisare “ognuno ha la sua storia, ma in fondo sono tutte uguali”, il messaggio che vuole dare a tutte le donne reduci da un percorso di violenze è di non aver paura, sembra magari di essere nel baratro, ma c’è ancora un’altra vita possibile. Di non permettere a nessuno di condizionare le proprie scelte. Anna inoltre sottolinea l’importanza della fotografia nella sua vita, attraverso la quale ha riscoperto il suo valore di donna. Il corpo non va nascosto dietro falsi moralismi, ma neppure oltraggiato. La volgarità, la mancanza di rispetto e l’indecenza stanno negli occhi di chi guarda e non agli occhi di chi si espone. È necessario non avere paura a chiedere aiuto: intorno a noi c’è una rete di persone pronte a tenderci la mano. 




Il cavaliere della Repubblica D’Angelo Alessandro sottolinea come sia importante dare una voce, un volto, alle testimonianze e come sia necessario mettere sul territorio delle occasioni per sensibilizzare e trovare soluzioni e sostegno. I ragazzi, autori di condotte spesso violente, estemporanee istintive, spesso sono a loro volte vittima di delusioni, di paure recondite, di aspettative disattese e di conseguenza non sono in grado di gestirle emotivamente, un po’ per cultura, un po’ per mancanza di punti di riferimento. 




Questi giovani, scoraggiati e vittimizzati, devono essere reindirizzati verso una condotta socialmente utile e condivisibile, attraverso il meccanismo della relazione sociale. 




Il presidente di Ali di Vita, Loredana Borgato ringrazia Michela Schiavo, presidente di Mica Male e gli interventi precedenti, e sottolinea l’importanza di accettarsi perché ognuno ha il proprio valore. 

Gli interventi della Associazione ALI DI VITA sono mirati alla sensibilizzazione e all’informazione sui Disturbi Alimentari perché diffondere le corrette informazioni riguardo per comprenderla meglio ed affrontarla; alla formazione rivolta specialmente agli educatori e a quanti sono in prima linea coi ragazzi perché è importante riconoscere tempestivamente queste malattie. Sul territorio di Selvazzano Dentro c’è un impegno costante nella prevenzione (grazie alla collaborazione con le strutture didattiche e con l’amministrazione Comunale ) e nell’ascolto con la sensibilità alla parola. In Italia, secondo i dati del Ministero della Sanità, oltre 3mln di ragazzi soffrono di questi disturbi soprattutto giovani dai 14 ai 24 anni ma l’età media è scesa drasticamente sotto i 10 anni. Purtroppo il lungo periodo Covid e l’isolamento hanno aggravato le circostanze. 


ALI DI VITA dice di no a tutte le forme di violenza! Sia essa verbale, fisica o la violenza che viaggia attraverso internet. Molto spesso è violenza anche il pregiudizio verso chi soffre, perché molto spesso chi accusa la malattia è ritenuto responsabile della propria situazione, portando ad una stigmatizzazione e alla rinuncia di assistenza e di aiuto. La malattia non è una scelta ma una sofferenza che parte dall’anima per “esprimersi” attraverso il corpo. Ali di Vita è anche contro la violenza che viaggia attraverso il Web, purtroppo alcune volte i social sono usati per manipolare e denigrare (es cyber bullismo). Secondo il monitoraggio di una società specializzata nella gestione della reputazione on line alcuni social sono particolarmente usati per episodi di cyber-bullismo, tipo Instagram, Facebook, chat Snapchat. Ed altri. 




Loredana Borgato in seguito passa in rassegna diversi aspetti subdoli e pericolosi dei social e dei siti pro-ana e pro-mia sottolineando come sia importante il dialogo aperto, vero e sincero coi figli, fornendo anche i riferimenti per eventuale sostegno, in raccordo con le istituzioni del territorio e con altre associazioni. Non bisogna demonizzare i Social che ormai fanno parte della vita quotidiana di tutti, semmai lavorare per conoscerlo meglio, utilizzarlo in modo educativo, critico e consapevole. 




La Dott.ssa Filieri passa in rassegna l’operato della sua fondazione, sottolineando l’importanza della campagna di sensibilizzazione, di informazione e formazione per tutti coloro che si occupano di educazione, strutturando progettualità specifiche ed integrando all’interno dei progetti destinati solo ai ragazzi/ragazze un po’ più grandi, anche interventi per i più piccoli. Quello che può portare un cambiamento è riuscire a sensibilizzare tutta la comunità educante. Denominatori comuni della violenza sono molti. Chi è vittima di bullismo o di cyber-bullismo ha un senso di paura, inadeguatezza, mancanza di sostengo, di isolamento costante, si vede costretto a cambiare abitudini e stile di vita. 





Spesso stigmatizziamo i comportamenti violenti ma non stigmatizziamo quella che è la cultura condivisa della violenza. Manca la cultura, ma allora cosa si può fare? E’ indispensabile agire fin dalle prime fasi di socializzazione, cominciando dai bambini molto piccoli e riuscire a sensibilizzare tutta la comunità educante. Occorre una presa di coscienza sociale di fondo per poter fornire supporto a quanti sentono il peso dei propri agiti e del proprio vissuto. Fondazione Libra offre un Supporto psicologico e legale e criminologico. 




Assieme si può





COMMENTI

Nome

Citazioni,89,Dicono di noi-Redazionali,7,Eventi,129,Foto,76,Libri,10,Raccontarsi,56,
ltr
item
Associazione Ali di Vita: Report: “Oltre il filo della violenza” 28 novembre 2021 “Mica Male onlus
Report: “Oltre il filo della violenza” 28 novembre 2021 “Mica Male onlus
Una conferenza che tratta i diversi aspetti legati al filone della violenza.
https://1.bp.blogspot.com/-l4DWir1f79Y/YailkSlG3HI/AAAAAAAAGQs/5_O1G1FtAU8ADI1rhC6_bdqRy2lmTkqQgCNcBGAsYHQ/s320/1.jpg
https://1.bp.blogspot.com/-l4DWir1f79Y/YailkSlG3HI/AAAAAAAAGQs/5_O1G1FtAU8ADI1rhC6_bdqRy2lmTkqQgCNcBGAsYHQ/s72-c/1.jpg
Associazione Ali di Vita
https://www.alidivita.org/2021/12/report-oltre-il-filo-della-violenza-28-novembre-2021-mica-male-onlus.html
https://www.alidivita.org/
https://www.alidivita.org/
https://www.alidivita.org/2021/12/report-oltre-il-filo-della-violenza-28-novembre-2021-mica-male-onlus.html
true
8453532666341186079
UTF-8
Carica tutti i post Non ci sono articoli Vedi tutto Leggi tutto Rispondi Elimina la risposta Elimina Da Home Pagine Articoli Vedi tutto ARTICOLI RACCOMANDATI PER TE Etichetta Archivio Cerca Tutti gli articoli Non sono stati trovati articoli per la tua ricerca Ritorna alla Home Domenica Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre Gen Feb Mar Apr Maggio Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic Ora 1 minuto fa $$1$$ minutes ago 1 ora fa $$1$$ hours ago Ieri $$1$$ days ago $$1$$ weeks ago più di 5 settimane fa Followers Follow THIS CONTENT IS PREMIUM Please share to unlock Copy All Code Select All Code All codes were copied to your clipboard Can not copy the codes / texts, please press [CTRL]+[C] (or CMD+C with Mac) to copy